Home Page | Gas | Pagina corrente: Informazioni
Gas
Informazioni


Tariffe obbligatorie dei servizi di distribuzione e misura del gas naturale

Dal 1 gennaio 2009 è entrata in vigore la Regolazione tariffaria dei servizi di distribuzione e misura del gas per il periodo di regolazione 2009-2012 (RTDG), approvata con deliberazione ARG/gas 159/08.
L'articolo 2, comma 4, della deliberazione ARG/gas 159/08 prevede che le imprese distributrici fino al 30 giugno 2009 applicano le tariffe di distribuzione approvate dall'Autorità per l'anno termico 2007-2008.
I valori della tariffa obbligatoria per il servizio di distribuzione, misura e commercializzazione del gas naturale di cui all'articolo 35 della RTDG, in vigore nel periodo 1 luglio 2009 – 31 dicembre 2009 sono riportati nelle Tabelle 2a e 2b allegate alla deliberazione ARG/gas 79/09.
I valori della tariffa obbligatoria per il servizio di distribuzione, misura e commercializzazione del gas naturale di cui all'articolo 35 della RTDG, in vigore nell'anno 2010 sono riportati nella Tabella 6a e nella Tabella 6b dell'Allegato A alla deliberazione ARG/gas 206/09.
Ciascuna impresa distributrice applica alle attuali e potenziali controparti di contratti aventi ad oggetto i servizi di:
a) distribuzione del gas naturale da metanodotto e a mezzo carro bombolaio;
b) misura del gas naturale, distinto nelle funzioni di:
  i) installazione e manutenzione dei misuratori;
  ii) rilevazione e registrazione dei dati di misura e interventi di natura commerciale;
una tariffa obbligatoria fissata dall'Autorità a copertura dei costi relativi ai servizi di distribuzione, misura e commercializzazione.
Ai sensi di quanto previsto dall'articolo 36 della RTDG, le tariffe obbligatorie di distribuzione e misura sono differenziate in sei ambiti tariffari:
· Ambito nord occidentale, comprendente le regioni Valle d'Aosta, Piemonte e Liguria;
· Ambito nord orientale, comprendente le regioni: Lombardia, Trentino – Alto Adige, Veneto, Friuli - Venezia Giulia, Emilia – Romagna;
· Ambito centrale, comprendente le regioni Toscana, Umbria e Marche;
· Ambito centro-sud orientale, comprendente le regioni Abruzzo, Molise, Puglia, Basilicata;
· Ambito centro-sud occidentale, comprendente le regioni Lazio e Campania;
· Ambito meridionale, comprendente le regioni Calabria e Sicilia.

2010

Con deliberazione ARG/gas 206/09 l'Autorità ha approvato le componenti delle tariffe obbligatorie dei servizi di distribuzione e misura del gas naturale, di cui al comma 35.3, lettere a) e b) della RTDG, per il periodo 1 gennaio - 31 dicembre 2010.
tabelle (6a e 6b allegato A delibera ARG/gas 206/09)
· Il valore delle componenti UG1, GS, RE ed RS di cui al comma 35.3, lettere c), d), e) e f) della RTDG è stabilito dall'Autorità e soggetto ad aggiornamento trimestrale.
La struttura della tariffa di distribuzione del gas prevede che si applichi, per ogni punto di riconsegna:
· una quota fissa della tariffa di distribuzione espressa in euro/cliente/anno
· una quota variabile articolata in scaglioni di consumo, espressa in Euro/ GJ, relativa all'energia riconsegnata. Ai fini della conversione della quota variabile in €/mc è necessario procedere alla moltiplicazione del valore espresso in €/GJ per i parametri M e PCS. Il parametro M è un coefficiente di adeguamento alla quota altimetrica e alla zona climatica, differenziato per ciascun comune e definito dall'Autorità per tener conto dell'energia effettiva fornita al cliente finale. Nelle forniture in media pressione (per qualsiasi classe di misuratore) e in quelle a bassa pressione caratterizzate dalla presenza di misuratori non inferiori alla classe G40 e in caso di utilizzo di apparecchi di correzione dei volumi, tale parametro assume valore pari a 1. Il parametro PCS esprime il potere calorifico superiore convenzionale del gas distribuito ed è la quantità di energia sprigionata dalla combustione di un metro cubo di materia prima. E' differenziato per impianto e per anno termico.

 
Distribuzione gas

Delibera ARG/com n. 146/11 e s.m.i.
Allineamento delle anagrafiche dei punti di prelievo

Rapporto di Sostenibilità 2017
Rapporto di Sostenibilità 2017 Sostenibilità economica, sociale ed ambientale nei rapporti con il territorio, nell'erogazione dei servizi, nella pianificazione degli investimenti e negli impegni assunti
SOELIA SpA - Via Pietro Vianelli, 1 - 44011 Argenta (Fe)
Società con Socio Unico - Capitale Sociale € 23.145.270,00 I.V. N. Registro Imprese C.C.I.A.A. Ferrara, C.F. e P.I. 01328110380 - Credits - Privacy e cookies
Content Management - Si autorizza l'uso di parte del contenuto di questo sito, previa richiesta di autorizzazione via e-mail specificando quale utilizzo se ne intende fare.